Dietoterapia con supporto di Agopuntura

Quando si è in sovrappeso, o addirittura obesi, l’unica cosa da fare è una dieta bilanciata per rientrare dei chili in eccesso. Infatti riducendo l’apporto calorico quotidiano, e stimolando magari il metabolismo con un sano esercizio fisico regolare, i chili in eccesso si riducono gradualmente senza causare scompensi nell’organismo e facendo riacquistare la forma fisica perduta. Purtroppo però, quando si inizia una dieta  si va incontro a problematiche che non aiutano ad essere costanti negli intenti intrapresi: fame, nervosismo, astenia e facile irritabilità rendono tutto più difficoltoso. In questo caso l’Agopuntura offre un supporto valido agendo:

  • sulla fame, abolendola del tutto o riducendola ad un punto tale da essere tollerabile
  • sull’ansia, che viene tenuta sotto controllo effettuando un riequilibrio neurovegetativo,
  • sull’astenia, che viene contrastata agendo sul metabolismo tenendolo brioso, quindi inibendo il meccanismo di difesa  che l’organismo attua riducendolo in caso di dieta.

Il tutto, quindi, mette in condizione l’individuo di attuare un regime dietetico senza soffrire la fame o altri disturbi ma, anzi, facendolo avvertire un senso di benessere adiuvante la condizione.

Metodica del trattamento

La dieta attuata è una classica dieta mediterranea dissociata bilanciata di circa 1200 Kcal con l’eccezione della 1 settimana quando si attua un regime dietetico depurativo basato su tisane drenanti e alimentazione basata su verdure a foglia larga ed integratori polivitaminici. Le sedute di Agopuntura durano circa 30 minuti e sono 3 a settimana per 3 settimane e poi 1 a settimana fino alla fine del 3° mese di trattamento. Se poi si desidera continuare per perdere altro peso bisogna staccare per 1 mese e poi riprendere il tutto d’accapo. In genere con 1 ciclo di 3 mesi si possono perdere da 10 a 18 KG con la stabilizzazione del peso.